Sant'Antioco

Giungere a Sant’Antioco significa immergersi in una delle realtà storiche e culturali più importanti della Sardegna. Ricchissima di testimonianze archeologiche, la città attuale sorge sui resti della più antica e importante città della Sardegna, la Sulky fondata dai Fenici nell’VIII sec. a.c. L’istmo che congiunge l’isola alla Sardegna regala uno scenario fantastico con l’abitato di S.Antioco che si specchia sulla laguna, habitat ideale di numerose specie animali come gli splendidi fenicotteri rosa.

Già dall’ingresso nell’isola, il vecchio Ponte romano, a ridosso del moderno ponte, testimonia l’importanza storica del territorio. Inoltrandoci nell’abitato, nel bellissimo lungomare ogni mattina è possibile assistere al suggestivo spettacolo del rientro dei pescherecci dal mare con la vendita diretta del pesce. Quì diversi pesca-turismo offrono la possibilità di gite in barca con pranzo a bordo; è possibile inoltre il noleggio di barche e gommoni, prenotare un’escursione in veliero o un’uscita con i diversi Diving. Chi voglia raggiungere l’isola con al seguito una sua imbarcazione potrà ormeggiarlo nel moderno porticciolo turistico.

Il Corso Vittorio Emanuele, all’ombra dei suoi lussureggianti ficus, rappresenta il cuore della moderna città con l’edificio municipale e un susseguirsi di attività commerciali e di artigianato tipico. Nella vicina via Regina Margherita è d’obbligo una sosta nella “magica” Galleria del Bisso: qui opera la maestra Chiara Vigo, l’unica donna al mondo in grado ancora di lavorare e tessere la seta del mare, il Bisso marino, secondo una tradizione millenaria importata in Sardegna dai Fenici.

Poco più avanti la storica Piazza di Chiesa con la più antica chiesa della Sardegna: la Basilica di S.Antioco Martire, edificata dai bizantini nel V sec. d.c. con, all’interno, le uniche catacombe presenti in Sardegna. Non lontano da visitare assolutamente sono il suggestivo Villaggio Ipogeo, una serie di grotte della necropoli punica riadattate ad abitazione nei secoli scorsi, il Museo etnografico, il Forte su Pisu, l’area sacra del Tophet e il nuovissimo Museo archeologico, il più importante Museo relativo al periodo fenicio-punico al cui interno campeggiano i famosi Leoni di Sulci.

Lasciate le spiagge e la visita dell’importante area archeologica, il Corso e il Lungomare vi attendono per serate estive all’insegna del divertimento perché Sant’Antioco, da sempre, è il centro di ritrovo e di svago del territorio con innumerevoli pizzerie, pub, ristoranti tipici per una vacanza indimenticabile…

Vacanze a Sant'Antioco, la spiaggia piu' bella

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco, dalla pianura al mare

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco ,natura incontaminata e panorami mozzafiato

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco, fantastico borgo a pochi km dal paese, ideale per famiglie

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco, se il vento soffia la natura provvede

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco, baie naturali mozzafiato

Leggi tutto...

Vacanze a Sant'Antioco, tutti i colori del mare

Leggi tutto...
Questo sito web utilizza Google Analytics per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso di questi cookie leggi qui Accetta